GREENFFINK ♥️ ROMATROPICALE

Conosciamoci meglio. #TROPICALINI edition ovvero lo spazio dedicato ai plant lovers della nostra community!

Nome: Francesco Fedelfio (AKA @greenffink)

Professione: Progettista del verde

Pianta preferita: Gillenia trifoliata

Pianta che ti ha dato più soddisfazioni: Epimedium ‘Arctic Wings’

Drama-plant: Rodgersia pinnata

Attività preferita: Progettare giardini e sperimentare piante nel mio terrazzo

Prima pianta in wish list: Kirengeshoma palmata

Che tipo di plant lover sei: compratore e riproduttore di piante seriale

Ogni quanto compri una pianta: una o due ogni primavera e autunno

Cos’è per te ROMATROPICALE: Romatropicale è la gioia di condividere con altre persone le proprie esperienze, dove, oltre a trovare consigli utili, si fa rete. Infatti, ho avuto il piacere di conoscere Elisa e Fabrizia di persona all’orto botanico di Roma.

Come è iniziata la tua passione per le piante? È iniziata quell’estate tra la terza media e la prima liceo, quando si era liberi dai compiti estivi di scuola. In una zona ombrosa dei miei genitori ho iniziato a sperimentare con le piante e a creare dei piccoli terrazzamenti con i rami degli alberi. Da lì ho iniziato a moltiplicare piante che ho tutt’ora.

Perché ti chiami “Green FFink”? Green FFink è un gioco di parole, “pensare in verde”. Ho tolto il “th” e inserendo “FF” (le iniziali del mio nome, Francesco Fedelfio) lasciando ben visibile “ink”, ovvero inchiostro, perché molte cose riguarderanno il disegno.

Qual è il tuo canale preferito per parlare di piante? Sicuramente Instagram perché le persone interagiscono molto di più e, nel mio piccolo, sono diventato un punto di riferimento per quanto riguarda le piante da esterno. È bello sentire ragazze e ragazzi che hanno seguito i miei consigli e che mi mandano foto delle loro piante felici.

Progetti per il futuro? Sto per realizzare il mio futuro giardino di oltre 3.500 mq vicino al lago Maggiore. È un progetto ambizioso perché spero diventi un luogo dove poter far cultura del verde e dove si farà didattica, principalmente per bambini. Sarà fruibile a persone con disabilità e sarà un giardino sostenibile: userò piante a basso consumo idrico e non verranno utilizzati prodotti chimici. Il giardino sarà diviso in zone tematiche e ci sarà anche un bio lago!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *