Piante pendenti da interno

Spoiler: questo non è un articolo che parla di Pothos. Se infatti anche voi alla parola “piante pendenti”, avete pensato esclusivamente al pluricitato Pothos, vi consigliamo di continuare a leggere e scoprire quali altre meravigliose piante da interno potrebbero essere perfette da posizionare nel vostro appartamento.

Le piante pendenti da interno, oltre ad essere belle per il loro naturale portamento ricadente, sono anche l’ideale per coloro che vorrebbero riempire letteralmente ogni angolo di casa ma non hanno più spazio a terra, per chi ha il pavimento riscaldato e vuole evitare di far soccombere qualunque essere vegetale, per chi ha stanze con finestre molto alte, tipiche ad esempio di alcune cucine o bagni, per chi vuole tenere le piante lontane da zampe indiscrete e anche per chi, semplicemente, non vede l’ora di creare una cornice green intorno a mobili e porte. Ecco allora le migliori piante ricadenti da interno!

1) Ceropegia Woodi: viene chiamata anche collana di cuori per la forma delle sue foglie. Perfetta per case molto luminose o con luce diretta e prive di correnti d’aria. I suoi rami possono arrivare fino a 3-4 mt. Da bagnare solo quando il terreno è perfettamente asciutto.

piante-pendenti-cuore

Approvata per:

  • Ambienti eleganti
  • Plant lover esperti

2) Senecio Rowleyanus: conosciuta come pianta del rosario per via delle sue ramificazioni pendenti formate da numerose palline, proprio come i grani del rosario. Le sue capsule sferiche sono divertenti e curiose e affascineranno tutti i vostri ospiti. Ama la luce intensa e il caldo e non richiede molte irrigazioni.

piante-pendenti-senecio

Approvata per:

  • Ambienti moderni
  • Plant lover principianti

3) Felce a corna di cervo: il suo vero nome è Platycerium bifurcatum, ma guardando le sue foglie non è difficile immaginare il perché del suo nomignolo. In natura, questa felce cresce sugli alberi senza terreno, quindi appenderla è il modo giusto per coltivarla! Deve essere riparata dalla luce diretta e ha bisogno di molta umidità.

piante-pendenti-felce-cervo

Approvata per:

  • Ambienti molto grandi
  • Plant lover amanti dello spruzzino

4) Monstera Adansonii: rispetto alle altre varietà di Monstere, le foglie sono più piccole e quasi totalmente forate. Chiamata anche Monkey Mask, è una pianta che preferisce una luce intensa e diffusa e un terreno sempre leggermente umido.

piante-pendenti-monstera

Approvata per:

  • Camera da letto (ha proprietà purificanti)
  • Plant lover ricercati

5) Tradescantia Zebrina: la risposta quando cercate una pianta facile e di grande impatto. Questa pianta ha infatti una colorazione particolare grazie alle sue foglie sfumate di verde e viola e colorate di bordeaux interno sul retro. Cresce velocemente e con pochissime cure: non è fantastico? Va bene in ambienti anche solo parzialmente luminosi, l’importante è che non siano eccessivamente freddi e che non venga innaffiata troppo. La nostra al momento è in Kokedama, non è bellissima?

kokedama_cura

Approvata per:

  • Stanze colorate
  • Plant lover senza sbatti

6) Aeschynanthus Radicans Rasta: i suoi flusti lunghi e flessibili la rendono l’esempio perfetto di pianta pendente da interno. Proviene da climi tropicali e subtropicali quindi ama irrigazioni moderate con alta umidità, in ambienti luminosi senza luce diretta. Le particolarità di questa pianta sono due: le foglie lanceolate a spirale e i fiori profumatissimi e rossi (non a caso è chiamata anche pianta rossetto).

piante-pendenti-Aeschynanthus


Approvata per:

  • Ricreare un giardino colorato e profumato anche dentro casa
  • Plant lover attenti alle nebulizzazioni

7) Felce di Boston: facile da posizionare perché si accontenta anche di posizioni ombreggiate, ma è importante che intorno a sé abbia sufficiente circolazione dell’aria, quindi se disposta su una mensola, assicuratevi che non sia troppo vicina al soffitto. Un po’ viziata sulle irrigazioni, che devono essere costanti e sull’alta umidità che richiede, quindi occhio a non metterla vicino ai termosifoni che seccano l’aria. Ottime capacità purificanti (pare sia in grado anche di assorbire gli odori) e velocissima a crescere.

piante-pendenti-felce-boston-3

Approvata per:

  • Spazi che necessitano di essere riempiti con ciuffi rigogliosi
  • Plant lover costanti con l’irrigazione

8) Rhipsalis: a tutti gli effetti un cactus senza spine. Come (quasi) tutte le piante grasse, quindi, ama l’alta luminosità e, se abituata gradualmente, tollera anche la luce diretta. In natura non crescono mai sul terreno, ma tra rocce o tronchi, quindi sarà a suo agio appesa nelle nostre case. Studi e dicerie, tramandano che la sua presenza sortisca un effetto calmante sulla psiche grazie alle sue proprietà anti stress.

piante-pendenti-Rhipsalis

Approvata per:

  • Zone relax dell’appartamento
  • Plant lover negati

9) Hoya: originaria delle umide foreste dell’Indonesia con più di 150 specie, in questo articolo ci riferiamo a quelle dal portamento ricadente, come la H. Pubicalyx, la H. Lacunosa o H. Obovata. Viene chiamata anche pianta dai fiori di cera per la struttura cerosa delle foglie e le sue particolari infiorescenze a ombrello che possono contenere fino a 70 piccoli fiorellini. Il loro apparato radicale è delicatissimo ed è soggetto a marciume, quindi bisogna prestare molta attenzione alle innaffiature e non deve subire shock termici altrimenti non fiorirà. Insomma, in appartamento potrebbe avere alte tendenze suicide.

piante-pendenti-hoya

Approvata per:

  • Ambienti chic e raffinati
  • Plant lover dal cuore forte

10) Acalypha hispida: una pianta che non rinnega le sue origini tropicali e mette il broncio con temperature basse e in stanze buie, necessitando di moltissima luce per poter produrre fioriture durante tutto l’anno. Rispetto alle altre classiche piante da appartamento, infatti, l’Acalifa ha un fogliame abbastanza insignificante: le vere star sono i suoi fiori rossi. Più che fiori, sono in realtà mazzi di pistilli raggruppati che formano delle paffute palline pelose pendenti che possono arrivare fino a 20 cm di lunghezza. Per le innaffiature vale la regola del poco ma spesso, quindi non il massimo della praticità se pensate di posizionarle in alto sopra un mobile.

piante-pendenti-Acalypha

Approvata per:

  • Dare un tocco di colore in una stanza
  • Plant Lover amanti dei fiori buffi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *